INTERVENTO SUL RENDICONTO DELL’ESERCIZIO FINANZIARIO 2009


Stasera vorrei parlare come giovane preoccupata prima che come consiglire. Preoccupata per come i giovani trovino sempre meno spazio all’interno di questa società. Perché occupandoci dei tanti problemi che investono oggi i nostri territori spesso dimentichiamo la ricaduta che questi possono avere sui giovani. Negli ultimi anni molti sono stati i progetti volti all’educazione, all’integrazione dei giovani, ne sono un esempio i Gruppi Educativi Territoriali o i Progetti Educativi Personalizzati. Questi progetti sono stati possibili anche grazie all’ Ufficio Comune che ha permesso a tutti i Comuni del nostro distretto di collaborare per monitorare, proteggere le fasce più deboli anche tra i ragazzi e gli adolescenti. Credo che promuovere uno stile di vita responsabile debba continuare ad essere una delle priorità dell’ Assessorato alle Politiche Giovanili. Avvicinare gli adolescenti più fragili, disabili, stranieri è un compito difficile e necessita di una particolare sensibilità. Ecco perché voglio sottolineare l’importanza delle aree di sostegno ed ascolto in particolar modo per le famiglie ed all’interno delle scuole. Per il bene dei giovani auspico che la collaborazione nel nostro distretto grazie all’ Ufficio Comune possa continuare nonostante l’allontanamento di Sassuolo dall’Associazione dei Comuni. L’Ufficio Comune ha portato più di 30mila euro di avanzo a Sassuolo, mi piacerebbe che almeno questi fondi venissero reinvestiti in azioni volte all’educazione e all’integrazione giovanile, ad esempio finanziando percorsi di prevenzione all’abuso di alcool e assunzione di sostanze stupefacenti. Invito pertanto l’Assessore Nocetti ad impegnarsi in prima persona su queste tematiche così importanti.