Pigoni: «Pecoraro incoerente, Renzi non è mai uscito dal Pd»


giulia leopolda

PARLA DI CAMBIAMENTO, MA A CAMBIARE SONO SOLO I PARTITI DI CUI FA PARTE

«Pecoraro può fare naturalmente quello che vuole, ma io noto soprattutto la sua incoerenza. Si proclama renziano, ma fa il contrario di quello che fa Matteo Renzi, che le sue battaglie le ha sempre condotte all’interno del Pd e del centrosinistra, non uscendo dal partito».

La responsabile del comitato Renzi di Sassuolo Giulia Pigoni ‘scarica’ l’iniziativa di Alessio Pecoraro, che ieri ha annunciato la costituzione dell’associazione InsiemeAdesso con l’obiettivo di riunire i renziani che non si riconoscono nel Pd.

Nessuna apertura dunque, Pigoni?

«Renzi anche in questi giorni ha terminato il suo tour a fianco dei sindaci del Pd e del centrosinistra. E’ molto facile sottolineare la contraddizione della proposta di Pecoraro. Continua a parlare di cambiamento, ma a cambiare sono soprattutto i partiti di cui lui fa parte: ha aderito all’Api, al Coraggio di cambiare e ora è renziano »,

Se riceverà l’invito alla ufficializzazione di InsiemeAdesso quindi non parteciperà?

« Vedremo la formula con cui avverrà il tutto. Io non dico che per fare politica bisogna entrare per forza in un partito, però chi faceva parte dei comitati Renzi sapeva di dover partecipare alle primarie del centrosinistra. Non si può essere renziani con tutti e due i piedi fuori dal partito. In tantissimi hanno chiesto a Renzi di uscire dal Pd, eppure lui è voluto rimanere fedele a un progetto di centrosinistra unito».

Una delle accuse di Pecoraro è che il comitato Renzi di Sassuolo ha condotto una battaglia troppo Pd-centrica non riuscendo a intercettare i tanti renziani che non si riconoscono nell’attuale Pd.

«Non è vero. Al nostro comitato si sono avvicinate persone che prima non avevano niente a che fare con il Pd, senza tessere di partito, anche cittadini che hanno votato Caselli alle amministrative»

[ Il Resto del Carlino 02/06/2013 ]

 

 

 

Annunci