« Lavori alle scuole di San Michele in ritardo »


scuola muro

Il Partito democratico presenta un’interrogazione in Consiglio comunale sul muro crollato a giugno

La minoranza lamenta i disagi con le attività didattiche già avviate

L’ apertura delle scuole sul territorio comunale avviene con le critiche del Pd, partito di minoranza consiliare, all’indirizzo del governo cittadino per una manutenzione ritenuta lacunosa. Motivo del contendere questa volta, il crollo parziale, avvenuto intorno alla metà dello scorso mese di giugno, del muro di contenimento che separa la scuola elementare don Gnocchi dall’istituto per l’infanzia Italo Calvino nella frazione di San Michele. L’episodio fortunatamente non ha creato danni a persone o cose vista la sospensione in quel periodo dell’attività didattica, ma desta preoccupazione ed interesse perché il manufatto crollato riguarda una struttura pubblica che accoglie bambini. A proposito di questo, Giulia Pigoni consigliere dei democratici commenta: «L’ argomento è stato affrontato con superficialità, altrimenti i lavori per un pronto ripristino di quanto caduto sarebbero stati già affrontati in maniera ottimale. – aggiunge – Quando due estati fa sono stati compiuti degli interventi su quelle strutture scolastiche perché non si è deciso di procedere per rinforzare il muro? Si sceglie di operare adesso, con le scuole aperte: questa è una scelta poco felice che creerà disagi ai bambini – continua – perché di fatto avranno meno spazio per giocare e stare all’aria aperta: ricordiamo che la struttura Don Gnocchi non ha una palestra o uno spazio ricreativo quindi la superficie verde ora transennata avrebbe fatto comodo». Le polemiche sul punto porteranno il Pd locale a presentare un’interrogazione in consiglio comunale, per conoscere la situazione in merito alla sicurezza del muro e ai tempi di recupero.

Andrea Antonietti

[ Prima Pagina 17/09/2013]

 

 

Annunci