IL BILANCIO DELL’ASSESSORE PIGONI SULLA RASSEGNA CULTURALE “11 L’ORA D’AUTORE” 2016


Con la chiusura dell’edizione 2016 delle Fiere d’ottobre si è anche conclusa la rassegna culturale “11 l’ora d’autore”: cinque incontri che si sono svolti nella splendida cornice di Palazzo Ducale e che hanno portato in città diversi autori di fama, da Andrea De Carlo a Francesco Piccolo, oltre a Michela Murgia, Antonio Manzini e ai sassolesi Marco Dieci e Leo Turrini che hanno presentato il loro libro su Pierangelo Bertoli. Bilancio più che positivo secondo l’assessore alla cultura Giulia Pigoni, che si è detta molto soddisfatta dell’esito di questa iniziativa. «Dobbiamo ringraziare moltissimo la dottoressa Bagnoli – ha affermato Pigoni – perchè ci ha permesso di utilizzare uno spazio così bello per ospitare un ciclo di incontri a cui il mio assessorato tiene particolarmente. Grazie anche alla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, che ha finanziato l’iniziativa, e all’agenzia Babel e l’associazione Artemisia per la collaborazione nell’organizzazione. Siamo sempre riusciti a sfruttare al meglio il luogo che ci hanno prestato: con incontri sia nel cortile interno sia nel sontuoso Salone delle Guardie. Sono state cinque domeniche veramente partecipate dalla città, ma non solo. Speriamo di poter usufruire nuovamente di questa location per altre e nuove iniziative di questo genere». Sempre in tema fiere ottimo anche il commento dell’assessore Lombardi, che ha ringraziato tutti coloro che hanno partecipato all’organizzazione degli eventi e al coordinamento delle attività in programma. «Un sentito ringraziamento – ha affermato – al comitato e a tutti i commercianti che hanno tenuto aperti i negozi e realizzato banchetti con offerte ed occasioni. Grazie anche alle associazioni che hanno partecipato, agli operai di Sgp, ai dipendenti del Comune, ai volontari e alla polizia municipale. Non dimentichiamo il corpo bandistico “La beneficenza”, che ha aperto le fiere il pomeriggio della prima domenica e le ha chiuse in occasione dell’ultima giornata, con un grande concerto in Piazza Garibaldi.

C. LOGLISCI, GAZZETTA DI MODENA

Annunci