“La ragazza stuprata è stata ingenua”


“La ragazza stuprata è stata ingenua”
“Ha avuto un raptus di passione”
“Lei se l’è cercata”
“Dramma della gelosia”
“La picchio perché la amo”

Troppe volte abbiamo letto e ascoltato frasi e titoli di questo tipo. Troppe volte i mass media hanno raccontato con titoli e parole ad effetto episodi di #violenza sulle donne basandosi su stereotipi e pregiudizi, violando

norme deontologiche e trasformando l’informazione in sensazionalismo, distorcendo in modo inaccettabile la realtà dei fatti.

Siamo davanti a un problema culturale, da risolvere con passi urgenti e concreti.

La risoluzione che ho presentato come prima firmataria, approvata all’unanimità dalla Commissione Parità dell’Assemblea legislativa Regione Emilia-Romagna, impegna la Giunta a segnalare all’Ordine dei Giornalisti violazioni del codice deontologico con articoli, anche sui

social, tesi alla colpevolizzazione della vittima.

È una battaglia che sono orgogliosa di portare avanti da tempo, e voglio ringraziare i colleghi che hanno firmato con me la risoluzione, e tutti i consiglieri per averla approvata.

Regione Emilia-Romagna
Azione