✅ Ripresa economica e sostegno alle imprese, approvato oggi il primo progetto di #legge regionale 🔵

 Ripresa economica e sostegno alle imprese, approvato oggi il primo progetto di #legge regionale 🔵

📌 Previsti 10 milioni di Euro con un #finanziamento a fondo perduto per il #turismo, e il sostegno al credito per #sport#terzosettore ed #editoria.

🤝 Un sostegno immediato e concreto alle imprese emiliano-romagnole per aiutarle a ripartire dopo l’emergenza.

Tra le misure previste dall’ Assemblea legislativa Regione Emilia-Romagna ci sono stanziamenti per il commercio, la ristorazione, l’editoria, il turismo. A essi si aggiungono garanzie per accedere a risorse regionali tramite consorzi Fidi, utili per cooperative, terzo settore e associazioni sportive dilettantistiche.
Non mancano contributi a fondo perduto per le attività turistiche che vorranno iniziare attività di riqualificazione, ammodernamento e potenziamento dei servizi.

🔵IERI ABBIAMO PORTATO IL CASO CARITÀ SASSUOLO IN CONSIGLIO REGIONALE 📹

🔵IERI ABBIAMO PORTATO IL CASO CARITÀ SASSUOLO IN CONSIGLIO REGIONALE 📹

IERI  mattina ho chiesto alla Giunta della Regione Emilia-Romagna di dare il suo parere sull’assurdo provvedimento del Comune di Sassuolo che sanzionava anche i liberi gesti di carità dei cittadini verso i bisognosi: regolamento che ha sollevato un coro unanime di polemiche, a cui ha fatto seguito una marcia indietro tardiva e poco convinta del Sindaco.

Ringrazio la Giunta che, attraverso il sottosegretario Baruffi, si è espressa con chiarezza contro una norma contraria a tutti i più basilari principi di #solidarietà e attenzione alla #dignità umana, valori che oggi più che mai dovrebbero essere al centro di ogni amministrazione.

Giovedì pomeriggio sono stata in  visita all’ Aeroporto di Pavullo Nel Frignano

Giovedì pomeriggio sono stata in  visita all’ Aeroporto Pavullo Nel Frignano, un vero e proprio gioiello della nostra Regione e del nostro Appennino 🌄

🙏Grazie per la splendida accoglienza al Presidente Roberto Gianaroli e alla Croce Verde Pavullo n/F, il cui preziosissimo lavoro si è reso ancor più indispensabile nelle scorse settimane con questa emergenza sanitaria, di cui ho incontrato il Presidente Andrea Iori e Giuseppe Mucciarini.

Tanto è stato fatto ma tanto resta da fare per potenziare ulteriormente questa struttura, essenziale anche perché punto di partenza e arrivo per l’#elisoccorso in tutta la Regione: garantisco che non mancherà il mio impegno perché le istituzioni continuino ad investire su questo progetto.

 

Ieri pomeriggio in visita alla Croce Rossa Italiana – Comitato di Sassuolo 🚑

Ieri  pomeriggio in visita alla Croce Rossa Italiana – Comitato di Sassuolo 🚑

Ho avuto modo di approfondire il dietro le quinte dello straordinario lavoro che hanno svolto in queste settimane e gli ho portato il mio ringraziamento più sentito per essere stati un punto di riferimento per tutta la cittadinanza. Un punto di contatto sicuro, affidabile e affettuoso per le famiglie di coloro che sono stati colpiti in modo più duro dalla quarantena e dalla malattia.

In questi giorni l’associazionismo conquista titoli e prime pagine: sarà importante non perdere di vista l’importanza sociale di queste realtà non solo nell’emergenza, ma anche nella nuova normalità che andremo a costruire.

Semplicemente grazie 🙏

🔴 LA CARITÀ È UN DIRITTO. 👇

🔴 LA CARITÀ È UN DIRITTO, PRESENTATA UN’INTERPELLANZA IN REGIONE
📝 Oggi ho protocollato un’interpellanza alla Giunta Regionale sul nuovo regolamento di Polizia Urbana del Comune di Sassuolo.

In un periodo così drammatico, dove purtroppo tanti saranno i nuovi #poveri e tante famiglie potranno trovarsi in situazioni di indigenza ci si aspettano ben altre risposte da un’amministrazione comunale degna di questo nome. Invece di commentare proposte e soluzioni per affrontare l’emergenza incombente e aiutare chi ha bisogno, ci troviamo a leggere provvedimenti non solo inutilmente persecutori verso chi si trova in una situazione di #indigenza (con inquietanti richiami a liste e registri dove mettere all’indice i mendicanti), ma anche lesivi verso chi pratica #solidarietà e #carità.

👇 Di seguito, se vi va, potete leggere l’intero testo dell’interpellanza 👇

📌 Premesso che

– La solidarietà è un valore di rango costituzionale sancito anche nei principi fondamentali della Carta;
– L’attuale situazione di emergenza sanitaria legata al Covid-19, può generare un possibile aumento esponenziale di persone in stato di povertà, che va fronteggiato con misure urgenti e significative, a partire da quelle messe in campo dalle istituzioni nazionali e regionali;

📌 Considerato che

– Nei giorni scorsi il Comune di Sassuolo ha approvato un nuovo regolamento di Polizia Urbana che, oltre a punire le condotte di “accattonaggio molesto”, prevede inoltre sanzioni sia nei confronti di chi chiede semplicemente l’elemosina senza infastidire nessuno, sia di chi compie il gesto di donare danaro o generi di conforto, alimentari, vestiario e altre simili utilità, colpendo così l’atto solidale in sé;
– Nel mutato quadro sociale, caratterizzato da fenomeni di povertà diffusa e da problemi sociali rilevanti, appare irragionevole, oltre che disumano, sancire l’illecito penale della mendicità, poiché il bene giuridico della tranquillità pubblica non può ritenersi posto in pericolo da una mera richiesta di aiuto;
– La compassione non può essere considerato in nessun modo reato, anzi costituisce un valore umano che anche i padri costituenti hanno voluto mettere a fondamento della nostra democrazia e della nostra Costituzione;
– a chiedere l’elemosina sono sempre più spesso persone che hanno semplicemente perso il lavoro e che sono finite in situazione di disagio sociale perché prive di qualsiasi reddito;
– la Caritas Diocesana di Reggio – Guastalla ha stigmatizzato tale provvedimento, che implica la discriminazione di una parte di popolazione e alimenta le disuguaglianze, e ha sottolineato come queste scelte rischiano di aggravare la diffusione di una cultura negativa e una diffidenza generalizzata verso chi si trova in una situazione di bisogno;
– È viceversa necessario distinguere chi è costretto all’accattonaggio, perché in una situazione di vero e proprio sfruttamento o vittima del racket delle elemosine, da chi chiede qualcosa per sopravvivere.

– il capogruppo della Lega in consiglio comunale ha riferito, sulla base di sue informazioni acquisite in municipio, della inaudita possibilità di dare vita ad a un registro dove annotare chi fa l’elemosina, che lede ogni diritto alla privacy e rende ancora più persecutorio il provvedimento comunale.

📌 Considerato inoltre che

– Dovremmo far fronte ad un’inevitabile nuova crisi economica con gravi conseguenze e impoverimento di tante famiglie;
– La povertà rischia di diventare un problema organico e va affrontata con soluzioni complesse e non semplificazioni come quelle alla base del provvedimento del Comune di Sassuolo;

📌 Ritenuto che

– Occorre evitare di fare la guerra ai chi vive situazioni di fragilità, evitando atteggiamenti ritenuti ingiusti e inutilmente persecutori verso chi versa in condizioni di povertà;
– Le opere di carità sono connaturate alla natura umana e non andrebbero multate;

📌 Interpella la Giunta Regionale per sapere

– Se sia a conoscenza di provvedimenti analoghi posti in essere da altri Comuni del territorio regionale;
– Quale sia la sua opinione sul provvedimento del Comune di Sassuolo, lesivo dei principi solidaristici della carta costituzionale e della dignità delle persone, che oltre che colpire i bisognosi, colpisce anche coloro che in autonomia decidono di donare qualcosa alle persone sofferenti
– Quali provvedimenti intenda assumere, anche in raccordo con lo Stato e gli Enti locali, affinché le persone meno abbienti possano trovare risposte alle primarie necessità e non essere colpite viceversa da provvedimenti illegittimi e discriminatori.

Il tempo è fattore fondamentale: la Regione deve imporsi perché arrivino in fretta la #CassaIntegrazione e la #liquidità alle imprese.

👇 Stamattina sono intervenuta in Commissione Attività Produttive, ribadendo la necessità di dare regole chiare per ripartire in sicurezza ma con tempi rapidi, anche per quelle attività che altrimenti rischiano di non resistere alla chiusura fino al 1 giugno.

Il tempo è fattore fondamentale: la Regione deve imporsi perché arrivino in fretta la #CassaIntegrazione e la #liquidità alle imprese.

È il tempo della responsabilità, ma è anche il tempo in cui la politica si riappropria del suo ruolo, ascoltando la scienza, ma prendendo decisioni e dettando la strada.

PRIMO MAGGIO 2020

Mai come in questo periodo storico è importante celebrare i valori sottesi alla #FestaDeiLavoratori. Da una parte tutti coloro che stanno letteralmente sostenendo il Paese in queste settimane: medici, infermieri, personale sanitario, forze dell’ordine, lavoratori nella catena alimentare… A loro deve andare il nostro ringraziamento dal profondo del cuore. Dall’altra, milioni di #lavoratori costretti a casa o che rischiano di perdere il proprio posto di lavoro, che attendono provvedimenti concreti per evitare un collasso generale del sistema Paese. Anche e soprattutto a loro sono dovute risposte, urgenti e concrete.

🔴 La carità è reato?

🔴 La carità è reato?

Un provvedimento inaccettabile, che dimostra ancora una volta la mancanza di #sensibilità di una Giunta che continua a predicare tutto e il contrario di tutto. Da una parte, lodi (meritatissime!) ai volontari che si stanno battendo per aiutare le persone in difficoltà. Dall’altra, multe a “le vecchiette o gli anziani” (sì, la definizione è proprio questa) che fanno un semplice gesto di #carità.

Il risultato? #Multe per una moneta donata, o uno spuntino preso al bar per dar da mangiare a un affamato: proprio così, il provvedimento prevede di multare anche chi offre cibo o bevande ai mendicanti.

Trovo tutto questo così assurdo che ne ho fatto il tema principale del mio intervento lunedì in Consiglio comunale.
Lo trovate qui, a 3:33:36 👇
https://www.youtube.com/watch?v=jJjnYF8INl8

 

Ecco anche l’Articolo di Avvenire:

https://www.avvenire.it/opinioni/pagine/e-fare-la-carit-divent-reato

 RISPOSTA ALLA NOSTRA INTERROGAZIONE SUI CENTRI ESTIVI

🔴 RISPOSTA ALLA NOSTRA INTERROGAZIONE SUI CENTRI ESTIVI

Oggi durante la seduta della Assemblea legislativa con la collega Stefania Bondavalli abbiamo interrogato la Giunta in merito all’urgenza dell’organizzazione di Centri estivi, Grest e Centri Educativi per l’estate. Riteniamo infatti fondamentale trovare soluzioni concrete per le famiglie che si trovano in una condizione di incertezza alla partenza della #Fase2.

Abbiamo ricevuto una risposta positiva: si è aperto un dialogo con il Governo – il quale fino ad ora ha colpevolmente omesso di trattare il tema – nell’ambito del quale la Regione ha presentato una serie di proposte concrete per ripartire al più presto con i centri estivi.
Tra le misure in campo la suddivisione in piccoli gruppi, l’utilizzo di spazi aperti e la definizione di precise linee sanitarie, a partire dall’utilizzo dei dispositivi di sicurezza.
Infine, le risorse: è certo che per gestire progetti di questo tipo occorrerà più personale e quindi più fondi, che la Regione si è impegnata a mettere in campo per sommarli a quanto arriverà dal Governo. Presto quindi saremo nelle condizioni di dare regole chiare perché i nostri #ragazzi possano tornare alla socializzazione nei prossimi mesi estivi, permettendo ai genitori di rientrare al lavoro certi che i ragazzi siano al sicuro.