Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Torna sabato prossimo, 25 novembre, l’appuntamento con la “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” ed anche quest’anno i Comuni di Sassuolo, Formigine, Fiorano e Maranello hanno organizzato un calendario di iniziative che si articoleranno nei quattro territori del Distretto Ceramico.

Fiorano Modenese. Mercoledì 22 novembre ore 21 presso il Cinema Teatro Astoria: “NICO, 1988”, proiezione del film di Susanna Nicchiarelli (2017)
Sabato 25 novembre, ore 16 al Bla: La rilegatrice di storie perdute, Cristina Caboni presenta il suo nuovo romanzo. Intervista a cura di Gian Paolo Maini. Ideato e organizzato dall’associazione Nuraghe con il sostegno del Comune di Fiorano Modenese
Alle ore 21 al Cinema Teatro Astoria, “La battaglia dei sessi”, proiezione del film di Jonathan Dayton, Valerie Faris (2017)

Formigine. Venerdì 1 dicembre ore 21 all’Auditorium Spira Mirabilis, “Nudi. Le ombre della violenza sulle donne”, ppettacolo teatrale di e con Bernardino Bonzani e Monica Morini. A cura del Teatro dell’Orsa. Per info: Servizio Pari opportunità, 059 416373/368 (lunedì-venerdì 9/13), www.visitformigine.it
“Educare alle differenze”, progetti didattici rivolti alle scuole secondarie di primo grado formiginesi in collaborazione con la Biblioteca comunale di Formigine, l’Associazione Gruppo Donne e Giustizia di Modena e il Centro Documentazione Donna di Modena.

Maranello. Martedì 21 novembre ore 21 all’Auditorium Enzo Ferrari, “Una donna fantastica”, proiezione del film di Sebastián Lelio (2017)
Giovedì 23 novembre ore 21 all’Auditorium Enzo Ferrari, “Con occhi di donna”, spettacolo di musica e teatro a cura dell’Associazione Yawp in collaborazione con la compagnia teatrale Cantieri Meticci. Con la partecipazione musicale di Mara Redeghieri.
Durante la serata anteprima della mostra fotografica itinerante “Io sono – la vera bellezza” sul “volto vero delle donne di Maranello”.
Venerdì 24 novembre ore 20.45 alla Biblioteca Mabic, “Per voce di donna”, l’apocalisse della gente comune raccontata da Svetlana Aleksievic. Reading a cura dell’Associazione Il Leggio.

Sabato 25 novembre “Open sport”, ore 8 -13 piscina aperta gratuitamente per tutte le donne; ore 14-16 presso il centro sportivo open fitness per tutte le donne. A cura di Maranello Sport e Polisportiva Polivalente Maranello.

Sassuolo. Martedì 21 novembre ore 20,45 in Sala Biasin, “Donne spezzate”, conferenza-dibattito condotta dalla dott.ssa Milena Milone, consulente familiare e autrice del volume Donne spezzate. La violenza tra le mura domestiche. A cura del Circolo Culturale Artemisia
Sabato 25 novembre ore 10, “In silenzio per rompere il silenzio”, marcia silenziosa degli studenti delle scuole superiori. Partenza da Piazzale Porrino e arrivo presso la Sala Don Magnani (Via Giovanni XXIII). Accompagnamento musicale con il Corpo Bandistico La Beneficenza, esibizione di danza con Dancin Perfect, lettura di alcuni elaborati del concorso di scrittura e premio al primo classificato.
Sabato 25 novembre ore 20,45 al parco Amico di Braida, “L’amore sbagliato”, proiezione del film di Claude Michel Rome (2015). A seguire dibattito con psicologa del Centro Antiviolenza di Modena. Con il sostegno di Coop Alleanza 3.0. A cura del Circolo Culturale Artemisia.

Annunci

“I CARE. Le parole che fanno squadra”

Si svolgerà domenica prossima, 19 novembre, presso l’Auditorium Bertoli di via Pia, l’incontro pubblico dal titolo “I CARE. Le parole che fanno squadra”: le modernità di Don Milani in famiglia, a scuola e nello sport.

Oggi, a 50 anni dalla morte di Don Milani, ha ancora senso parlare di Barbiana? Delle parole di Don Milani?
Quale il suo contributo educativo oggi a scuola, in famiglie e nello sport, in un’epoca cosi diversa dal quella di Barbiana?
Riccardo Campoli, volontario dell’Associazione Don Milani e Barbara Fontanesi, allenatrice ed ideatrice del progetto “Fuoricampo11”, ne parleranno ai partecipanti illustrando il “lascito” di Don Milani, la sua opposizione alla violenza ed all’ignoranza (per citare solo due argomenti che lo rappresentano), profondamente attuali nella nostra società civile e di conseguenza nello sport.

Verranno raccontati aneddoti con lievità ed ironia insieme a chi è stato suo “compagno di viaggio” nei suoi ultimi 9 anni di vita.

L’evento è organizzato in collaborazione con Volley Sassuolo ed il Comune di Sassuolo.

“Non si vede bene che con il cuore”

Si svolgerà questa seraa partire dalle ore 20,45 presso la Biblioteca Comunale Cionini di via Rocca, il nuovo appuntamento con “Non si vede bene che con il cuore”: la rassegna cinematografica che promuove l’incontro tra le persone e le associazioni che si prendono cura della loro comunità.

Questa sera, ad essere proiettato, sarà il film “Collateral Beauty” di David Frankel (2016).

Howard è un pubblicitario di successo, manager di una grande azienda. Colpito dalla tragedia della morte della figlia di sei anni che lo porta a isolarsi da tutto e tutti, non riesce a tornare a vivere. I suoi tre migliori amici e colleghi di lunga data vengono a sapere che ha scritto delle lettere, al Tempo, all’Amore e alla Morte, e assoldano tre teatranti perché impersonino queste entità astratte e dialoghino con Howard, scuotendolo e riportandolo alla consapevolezza che la sua vita non è finita. Spingendolo al limite, costringendolo a confrontarsi con il suo dolore in un modo sorprendente e profondamente umano.

La serata sarà a cura di Associazione Giovani vittime della Strada AIGVS
La missione dell’Associazione di volontariato è prevalentemente quella di educare i giovani a tutte le forme di legalità e Sicurezza Stradale, comportamenti essenziali per apprezzare il benessere e il valore della vita. Per raggiungere questi obiettivi l’AIGVS, con volontari professionisti e giovani studenti, utilizzano attività in classe presso le scuole ma anche laboratori teatrali e musicali per comunicare e coinvolgere.

Haifez Haidar con il suo libro “le mille e una notte”

Si svolgerà domenica prossima, 29 ottobre nell’ambito dell’ultima delle Fiere d’Ottobre sassolesi, l’ultimo appuntamento con “11 l’Ora d’Autore”: la rassegna culturale realizzata in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.
A partire dalle ore 11 nel cortile d’onore di Palazzo Ducale, protagonista sarà Haifez Haidar con il suo libro “le mille e una notte”.
Haifez Haidar è uno scrittore e poeta di origine libanese, ha studiato Filosofia Greca e Araba all’Università di Beirut e si è laureato a Milano in Lettere Moderne. Attualmente è insegnante presso l’Università degli Studi di Pavia. È considerato uno dei maggiori studiosi delle religioni del Libro a livello mondiale.
Ha curato e tradotto numerosi testi, tra i quali Le ali spezzate di Gibran (Rizzoli), Le fiabe arabe (Rusconi,Bompiani), Le mille e una notte (Helicon). È inoltre autore dei romanzi Come sigillo sul tuo cuore, Maometto e i diamanti del Corano (Oscar Mondadori), Le donne che amavano Maometto (Piemme), Il viaggio notturno del Profeta (Piemme), L’ultimo Profeta, Gibran nel mio cuore. Vincitore di numerosissimi riconoscimenti,membro di diverse giurie di premi letterari, è presidente del Premio dei Giornalisti e degli Scrittori arabi.
Ambasciatore di Pace nel mondo del Premio Giornalistico Maria Grazia Cutuli nonché vincitore del medesimo premio, è stato candidato al Premio Nobel per la Pace dall’Associazione dei Giuristi e Costituzionalisti dell’Ambiente e della Suprema Corte Internazionale per l’Ambiente (ICEF).

L’appuntamento con Haifez Haidar è per domenica 29 ottobre, a partire dalle ore 11 con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti nel cortile d’onore di Palazzo Ducale; in caso di maltempo l’incontro si svolgerà all’interno di una delle sale di Palazzo Ducale.

Trent’anni di Aikido Club Sassuolo.

Trent’anni di Aikido Club Sassuolo.
L’Aikido Club Sassuolo nacque, infatti, nel 1987 da un’idea del Maestro Emidio Lezza che, seguendo i dettami del Fondatore dell’Aikido Morihei Ueshiba il quale chiese a tutti i suoi allievi di “portare l’Aikido nei luoghi ove non vi fosse”, dopo aver insegnato per diversi anni presso altre città decise di portare l’Aikido a Sassuolo.

Nel 1987 i corsi di Aikido erano tenuti presso la palestra comunale della scuole “Ruini”, e continuarono presso la stessa sede fino all’Aprile del 1989, anno in cui l’Aikido Club Sassuolo trasferì la sua sede in via Atene 4.
Nel settembre 2003 trasferisce la sede legale in p.zza Falcone e Borsellino 2 ove tuttora svolge le proprie attività.

Per festeggiare il trentennale , Aikido Club Sassuolo organizza, sabato 28 e domenica 29 ottobre, lo “Stage Internazionale di Takemusu Aiki” diretto dal Maestro Soke Takeji Tomita.

Takeji Tomita è nato ad Hamamatsu in Giappone nel 1942. Ha iniziato la pratica dell’Aikido nel 1961. Dal 1962 al 1969 è stato uchi-deshi (allievo che vive col Maestro) del Maestro Morihei Ueshiba Fondatore dell’Aikido e del Maestro Morihiro Saito. Nel 1969 viene invitato a trasferirsi in Svezia per divulgare il Takemusu Aiki (Aikido Tradizionale) dove tutt’ora risiede. Nel 1985 assieme al M° Saito viene per la prima volta in Italia.

Dal 1986 al 1992 diviene responsabile tecnico della federazione italiana di Aikido.

Nel 1992 fonda la Takemusu Aiki Tomita Academy Europa. La Takemusu Aiki Tomita Academy Europa è presente in: Italia, Francia, Portogallo, Svezia, Bulgaria, Russia, Finlandia.

Lo stage internazionale si terrà presso la sede di Aikido Club Sassuolo, in piazza Falcone e Borsellino 1, sabato 28 ottobre, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18, e domenica 29 ottobre dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17.